Regolamento
Indietro

 
 
 
La Casa Famiglia “ Villa Montechiaro “  ha lo scopo di portare un contributo al problema socio  assistenziale delle persone anziane dando loro una possibilità di vita comunitaria familia
re.
 La persona anziana, dopo anni di lavoro e sacrifici, avendo acquisito nei confronti della società e della famiglia innumerevoli benemerenze, ha tutti i diritti ad una vita serena, tranquilla, decorosa.
La persona anziana nel massimo rispetto della propria personalità e della propria libertà, lasciando per cause diverse, l’ambiente familiare deve trovare nella comunità una maggiore protezione e sicurezza sia materiale sia morale.
 La direzione della Casa Famiglia “ Villa Montechiaro “ per meglio realizzare ciò ha formulato questo regolamento.
 
REGOLAMENTO
Pratiche Ingresso
ART . 1
La Casa Famiglia Villa Motechiaro  da ospitalità a persone d’ambo i sessi e a coniugi in età pensionabile e solo se autosufficienti o parzialmente autosufficienti.
ART . 2
Per essere ospitati è necessario inoltrare domanda alla Direzione e firmare, per presa di conoscenza ed integrale accettazione, il regolamento.
ART . 3
La Direzione, esaminata la domanda – non appena si presenti la possibilità di accettazione – ( compatibilmente con la capienza della Casa) invita la persona interessata (o alla coppia di coniugi richiedenti) a prendere visione della casa di riposo che sarà loro messa a disposizione. A parità di data della presentazione di diverse domande – è lasciata alla direzione della Casa – la facoltà di scelta tra più richiedenti.
ART . 4
Il richiedente, se la sistemazione è di suo gradimento, dovrà procurarsi un certificato medico ed esibire il referto schermografico. Se dall’esame dei documenti risulterà che il richiedente è in condizioni fisiche e psichiche tali da poter convivere in una comunità, egli sarà invitato a fornire alla Direzione i dati necessari per la compilazione della scheda anagrafica e verrà accolto.
ART . 5
L’Ospite, all’atto dell’ingresso, dovrà disporre di un corredo personale sufficiente e decoroso.
ART . 6
I familiari sono tenuti a rispettare l’orario delle visite osservando i seguenti orari: mattina 10-12 pomeriggio 16-18
ART . 7
L’ospite è tenuto a risarcire all’Amministrazione i danni arrecati per propria incuria o trascuratezza.
 
ART . 8
E’ fatto divieto di ospitare nel proprio alloggio, anche per un periodo breve, persone estranee, qualunque sia il legame di parentela e di amicizia con l’Ospite.
ART . 9
La Direzione potrà disporre della stanza occupata dall’ospite, di pieno diritto e senza che siano necessarie formalità giudiziarie quando:l’Ospite ha regolarmente disdetto la permanenza presso la casa di riposo;
dopo 15 giorni dal suo decesso;
quando l’Ospite ha lasciato la comunita’ da più di 30 giorni senza averne data comunicazione e giustificatala sua assenza;
quando l’Ospite, per due mensilità successive, non abbia pagato la retta concordata. Questa condizione deve considerarsi “clausola risolutiva espressa” dall’instaurato rapporto.
ART . 10
L’Ospite è tenuto a versare la retta mensile anticipatamente ed a saldare le spese extra addebitate.
ART . 11
La retta iniziale sarà modificata ad ogni variazione del costo della vita di gestione .
ART . 12
La retta da diritto a godere del vitto , dell’alloggio, del bucato e di tutti i servizi generali e collettivi predisposti dalla Direzione .
 
·         Assistenza Malattie
ART . 13
Ogni ospite conserva il diritto di scegliere il proprio medico di fiducia e di usufruire dell’assistenza malattia di tipo domiciliare.
ART . 14
In caso di malattia in forma lieve e a breve decorso, l’Ospite riceverà le cure appropriate nella propria stanza. In caso di improvviso aggravamento di malattia dell’ospite, i parenti indicati nella scheda di domanda saranno tenuti alla dovuta e necessaria assistenza.
ART . 15
Qualora, a giudizio del medico, la malattia richiedesse assistenza ospedaliera, la direzione avviserà con sollecitudine i familiari affinchè provvedano in merito. Ove venisse meno l’interessamento di questi, sarà la Direzione stessa a prenderne l’iniziativa. In questo caso le spese relative sono a carico dell’interessato .
 
·         Orari
ART . 16
L’ospite gode della massima liberta’,nel rispetto pero’ dei precetti della legge morale e delle norme della civile convivenza. Egli puo’ entrare,uscire e ricevere visite dovra’ evitare soltanto di recere disturbo agli altri ospiti.
·         Servizi Vari
ART . 17
Il servizio telefonico è centralizzato; non sono ammesse installazioni individuali.
ART . 18
L’Ospite che usa l’apparecchio audiovisivo personale, dovrà tenere conto di quanto previsto all’art. 16 per quanto concerne il silenzio.
 
·         Rapporti con il Personale
ART . 19
L’Ospite:
a) non può pretendere dal personale alcuna prestazione non prevista dal normale programma di servizio e non deve fare pressioni sul personale stesso con mance ed omaggi;
b) deve instaurare con il personale un rapporto di reciproca comprensione e di reciproco rispetto nel modo di parlare e di trattare;
c) nel caso in cui avesse da fare delle richieste straordinarie o da segnalare inadempienze nel servizio si può rivolgere alla Direzione.
Norme di Interesse Generale
ART . 20
L’Ospite dovrà adeguarsi alle decisioni della Direzione nell’interesse generale della comunità.
ART . 21
All’Ospite è proibito :

1) installare davanti alle finestre qualsiasi tenda di un modello non autorizzato dalla Direzione.
2) Utilizzare ferri da stiro, fornelli a spirito o a gas nonché altri apparecchi che siano pericolosi o che possano disturbare gli altri ospiti;
3) Gettare immondizie, rifiuti ed acqua dalle finestre, nel giardino o nel cortile;
4) Vuotare nel water , bidè o lavabo qualsiasi materia grassa o di altra natura, tale da otturare o nuocere al buon stato delle condutture;
5) Fumare nei locali dove è vietato;
6) Uscire di stanza con abbigliamento trasandato.
ART . 22
L’Ospite deve evitare con il massimo impegno tutto ciò che può recare disturbo ai vicini di stanza come sbattere la porta, sollevare rumorosamente tapparelle, trascinare le sedie, battere i tacchi.
ART . 23
È rigorosamente vietato asportare dalla sala da pranzo stoviglie, posate ed ogni altra cosa che costituisce il corredo della sala stessa.
ART . 24
La Direzione non assume responsabilità alcuna per i valori conservati nelle stanze degli ospiti; declina ogni responsabilità per danni che possano derivare, senza sua colpa, agli ospiti od alle loro cose.
L’ospite è a conoscenza che durante le ore notturne non sarà presente nella struttura personale.
L’ospite verrà dotato di apposito telecomando S.O.S e sarà quindi garantito un tempestivo intervento del personale addetto.
 
·         Dimissioni ed Allontanamento Dell’Ospite
ART . 25
L’Ospite può recedere dalla convenzione stipulata con il preavviso di 15 giorni.
ART . 26
La Direzione può allontanare l’Ospite dopo il secondo ammonimento e col preavviso di 15 giorni qualora questi : 
a) tenga una cattiva condotta morale;
b) sia di grave disturbo agli altri ospiti;
c) sia moroso nel pagamento della retta ;
 per accettazione:
                                                                           _____________________
Turlago-Fivizzano (MS) lì ____/____/20___.-

Clicca qui per iniziare ad inserire testo, immagini, video ecc.


Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!